Verso il termine: indurre il parto o aspettare?

Data:
11 Dicembre 2019

Ogni donna incinta ha ben in mente la sua dpp, data presunta del parto: la data nella quale il suo bimbo dovrebbe nascere se la gravidanza durasse esattamente 40 settimane (o 280 giorni). In realtà è molto improbabile che le donne partoriscano proprio “quel” giorno: qualcuna lo farà un po’ prima, qualcun’altra un po’ dopo. Il problema è che andare “troppo” oltre potrebbe essere rischioso.
Leggi l’articolo:
Oggi Scienza
Verso il termine: indurre il parto o aspettare?

 

 

Ultimo aggiornamento

29 Dicembre 2022, 11:22

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Powered by Cooperativa EDP La Traccia