TRA POCHI GIORNI IN ARRIVO A TUTTI GLI ISCRITTI – AGGRESSIONI AI MEDICI – PRONTO IL SONDAGGIO DELL’ORDINE

Questo è il contenuto della lettera che accompagnerà il questionario

Cara /o Collega,

l’Ordine viene a conoscenza di episodi di violenza nei vostri confronti unicamente dai mass media.

Dall’esame degli articoli pubblicati nella rassegna stampa dell’Ordine nel periodo 2015 – 2019 è emerso un numero di aggressioni di diverso tipo e in diverse strutture pari a 48. Puoi esaminare il report dettagliato cliccando il seguente link

Analisi degli episodi di aggressione ai medici avvenuti nelle strutture sanitarie della provincia di Latina riferiti dai mass-media e riportati nella rassegna stampa dell’Ordine dei Medici di Latina Gennaio 2015 – Settembre 2019

I dati sul fenomeno pubblicati dalla Azienda ASL Latina riportano un numero di aggressioni agli operatori sanitari dipendenti pari a 34 nel triennio 2015 – 2017, mentre sono 74 gli episodi registrati nel 2020 – 2021 e 2022 di cui 51 nel primo semestre del 2022.

Ma sono solo episodi “importanti” quelli registrati dalla ASL o riportati dai mass media e secondo l’Ordine rappresentano solo la punta dell’iceberg, nulla si conosce sugli episodi “minori”, quelli non denunciati e le potenziali situazioni di “disagio” e near miss.

L’Ordine intende occuparsi a 360 gradi di questo fenomeno tenendo presente che ai primi punti del programma di attività del quadriennio 2021 – 2024 ha approvato i seguenti obiettivi:

  • Aumentare la vigilanza costante per il rispetto della sicurezza sui luoghi di lavoro
  • Attivare il sostegno legale per i Colleghi vittime di violenza

Per rendere operativi questi obiettivi il Consiglio Direttivo ha deciso di conoscere la realtà direttamente dai suoi Iscritti attraverso una indagine conoscitiva utilizzando un questionario anonimo di rapida compilazione che ti sottoponiamo, di cui pubblicheremo i risultati sul nostro sito, cliccando il seguente link:

———–

Grazie, cordiali saluti.

Il Presidente

Giovanni Maria Righetti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *