L’Hospice San Marco di Latina celebra la prima “Giornata nazionale del Personale sanitario, socio sanitario, socio assistenziale e del volontariato

Data:
20 Febbraio 2021

L’Hospice San Marco di Latina, ha voluto ricordare questo importante momento, con un collegamento video tra gli operatori dell’equipe multidisciplinare.

La dott.ssa Michela Guarda – coordinatrice infermieristica – dopo una breve introduzione in cui ha spiegato l’importanza di questa giornata, nata dalla proposta dal regista Ferzan Özpetek, e istituita dal Parlamento con una legge approvata in via definitiva.   La data del 20 di febbraio  è il giorno in cui Annalisa Malara, anestesista dell’Ospedale di Codogno, ha scoperto che Mattia era stato attaccato dal Coronavirus. Mattia, ovvero, il cosiddetto «paziente uno», il trentottenne di Codogno.

La dott.ssa Guarda ha sottolineato l’importanza di questo evento nazionale, istituito per onorare il lavoro, l’impegno, la professionalità e il sacrificio del personale medico, sanitario, socio sanitario, socio assistenziale e del volontariato che hanno combattuto e continuano a combattere il Coronavirus in prima linea.

“Trecentodieci sono stati i decessi registrati tra il personale medico a causa di questa pandemia, ma il dato più allarmante – ha proseguito Michela Guarda –  è rappresentato dall’84,4% dei contagi registrati tra il personale infermieristico. Solo nel Lazio sono stati ben 5.185 i casi di contagio tra gli infermieri. Questa mattina nella struttura dell’Hospice abbiamo osservato 1 minuto di raccoglimento in ricordo dei colleghi deceduti durante l’adempimento del loro dovere”.

Al collegamento hanno partecipato anche: Roberto Del Monte, direttore e maestro del gruppo musicale “I Big Soul Mama Gospel Choir”, che ha voluto ringraziare in modo particolare tutti gli operatori socio sanitari che lavorano nell’Hospice, per le loro straordinarie qualità di sensibilità, amore e dedizione nel lavoro che svolgono.

E’ seguito il collegamento con la giornalista e conduttrice Rai, Benedetta Rinaldi,  che ha ricordato l’importanza del lavoro svolto da tutto il personale socio sanitario, fulcro attraverso il quale le terapie mediche riescono a funzionare,  aiutando i pazienti, specie in questo periodo in cui la solitudine pesa maggiormente, per via delle restrizioni Covid, facendo sentire loro tutta la vicinanza. “Voi avete un’importanza capitale soprattutto nei momenti più brutti – ha sottolineato la Rinaldi – un grazie per la famiglia che voi rappresentate, anche quando la famiglia del malato non c’è”.

Michela Guarda ha conferito sia al gruppo musicale dei Big Soul Mama e alla giornalista Benedetta Rinaldi, sempre disponibili con il loro intervento ad ogni iniziativa promossa dall’associazione, la nomina di socio onorario dell’Associazione “Insieme per l’Hospice San Marco – ODV”.

Infine Michela Guarda, ha mostrato la medaglia realizzata per ricordare questa giornata. Un riconoscimento dato a ciascuno operatore socio sanitario e volontario dell’Hospice San Marco per il lavoro svolto e che continua a svolgere quotidianamente con vera professionalità e dedizione.

Ultimo aggiornamento

20 Febbraio 2021, 23:32

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Powered by Cooperativa EDP La Traccia