La Procura di Cassino apre un’inchiesta per la morte, dopo le dimissioni dall’ospedale di Formia

Lo scorso 11 luglio era arrivata al pronto soccorso dell’ospedale di Formia con dolori al torace e al braccio sinistro, attribuiti alla sua positività al Covid. Dopo essere stata dimessa, neanche due ore dopo, è deceduta, stroncata con ogni probabilità da un infarto. La Procura di Cassino, attraverso il Pubblico Ministero, ha aperto un procedimento penale, al momento contro ignoti, sul decesso della 68enne di Formia
Leggi l’articolo:
Studio 93
La Procura di Cassino apre un’inchiesta per la morte, dopo le dimissioni dall’ospedale di Formia, della 68enne Lucia Chiarelli. Disposta la riesumazione della salma.

Latina Tu
DIMESSA COME CASO COVID E MORTA DOPO 2 ORE: PROCURA APRE INDAGINE

Il Giornale Nuovo
FORMIA – Infarto in corso scambiato per Covid: la denuncia della famiglia di una 68enne

Gazzettino del Golfo
Dimessa come caso Covid e morta 2 ore dopo. La Procura di Cassino apre un procedimento penale

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *