Boom contagi Covid tra sanitari, Quici della CIMO-FESMED: “In un mese perse 700.000 ore di lavoro”

Dal 1° gennaio è stata ripristinata la decurtazione dello stipendio dei dipendenti pubblici per i primi 10 giorni di Covid. Il Presidente del sindacato dei medici CIMO-FESMED Guido Quici: «Intervenga il Ministero della Salute». I contagi da Covid-19 tra gli operatori sanitari, negli ultimi 6 mesi, sono aumentati del 325%: nel mese di giugno l’Istituto Superiore di Sanità ne ha registrati 19.571, mentre alla fine dello scorso anno – quindi in piena quarta ondata – risultavano positivi 4.612 operatori sanitari.
Leggi l’articolo:
News 24
Boom contagi Covid tra sanitari, Quici della CIMO-FESMED: “In un mese perse 700.000 ore di lavoro. E per loro stipendio ridotto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *