«Sapeva di essere indagato, e faceva le corna alla videocamera»

Quattordici pagine di motivazioni per spiegare le ragioni della condanna inflitta a due veterinari della Asl di Latina accusati entrambi di truffa, e uno di loro anche di peculato e falso. Un dibattimento durato oltre cinque anni, complice la pausa imposta dall’emergenza Covid, e che si è trascinato per dodici udienze, la prima del 18 luglio 2017 e l’ultima, con la pronuncia della sentenza, l’11 ottobre 2022.
Leggi l’articolo:
Latina Oggi eu
«Sapeva di essere indagato, e faceva le corna alla videocamera»

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *